INTERVENTO DI RECUPERO NELLA ROCCA RANGONI  

Si tratta del recupero di parte della Corte Grande o d’Onore e di spazi ad essa connessi. L’intervento, mirato a distinti finanziamenti pubblici, ha permesso il recupero della Corte Grande della quattrocentesca rocca già dei Marchesi Rangoni ed ora di proprietà del Comune di Spilamberto. Secondo le indicazioni di un progetto di fattibilità generale, ciò ha permesso in questa prima fase la demolizione dei vari corpi incongrui che nel tempo erano andati ad addossarsi sugli opposti loggiati permettendo in tal modo di riscoprire questo luogo centrale un tempo completamente decorato a finte architetture. Nel loggiato ad ovest, di cui si sono conservate anche per ragioni strutturali le antiche tamponature degli archi da cui sono state liberate le colonne in laterizio e i capitelli in pietra scolpita con i simboli araldici della famiglia feudale, è stato ottenuto il nuovo spazio destinato alla presentazione e alla degustazione delle eccellenze enogastronomiche del territorio.
(FinanziamentiL.R.n.16/2003. Finanziamento CEE - Programma di sviluppo rurale - Misura 313).  

Collaboratori
Arch. Francesca Ferrari 

Committente
Comune di Spilamberto 

Luogo
Spilamberto  

2008