PROGETTO DI RECUPERO E RIFUNZIONALIZZAZIONE DEL PALAZZO DUCALE

La destinazione del complesso ducale di Sassuolo, all’epoca ancora appartenente al Demanio Militare, a grande struttura museografica ha consentito, attraverso una serie di interventi straordinari, finanziati dalla legge “Proventi dal gioco del Lotto”, la redazione di una successione di interventi mirati alla prosecuzione di quelle opere avviate dal 1987/88 con finanziamenti ordinari. Questo ha conseguito sia la realizzazione di un ampio percorso di visita all’interno degli appartamenti monumentali e non, sia alla definizione degli spazi di accoglienza e di supporto al pubblico individuati al piano terra e nell’angolo sud-ovest.   Collaboratori arch. Chiara Medici arch. Mariuccia Bondavalli arch. Francesca Ferrari   Committente Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico e Etnoantropologico di Modena e Reggio Emilia.

Collaboratori
Arch. Mariuccia Bondavalli
Arch. Francesca Ferrari  
Arch. Chiara Medici

Foto
Matteo Piazza

Committente
Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico e Etnoantropologico di Modena e Reggio Emilia  

1989